Recensione Catalano 2011

Grafica, pittura, raku

Caltanissetta Palazzo del Carmine, Sale di Rappresentanza 13/27 Maggio 2011

La pittrice nissena, testardamente e visceralmente astratta, dopo quasi un decennio finalmente allestisce nella sua città un’esibizione della sua produzione, “Summa” artistica di una carriera testarda di dedizione all’Arte sviscerata e sempre in lei presente: una vera militanza.
E militante dell’arte lo è davvero Silvana Lunetta, Artista dura e pura che non lascia spazio a ciò che sia “poco” o superficiale, per lei la vita artistica è la vita tout-court; tutto quello che comporta una vita femminile, lavorare, tener famiglia, crescere figli, essere una presenza attiva nella società : Silvana Lunetta l’ha fatto, ma sempre col cuore all’Arte. Sempre animata da uno spirito militante di ricerca incessante, per riequilibrare via via una poetica che sia sempre il segno della sua intensità di vivere, senza concedere un ette alle mode o alle suggestioni del mercato.
La Sicilia e la città nativa tornano ad accogliere questo ampio spirito sicano, poiché l’Arte di Silvana è profondamente e intimamente legata a questa terra da un patto di lealtà che lei col suo carattere lineare non saprebbe infrangere mai.
Non sono i paesaggi e neppure le figure, stereotipi ritratti delle terre ubertose o dei volti riarsi dalla salsedine, quelli che le sue opere potrebbero mostrarci.
La linea e il colore soavi, implosi, frammentati, strappati, evanescenti, portano nei suoi modernissimi work i palpiti dell’umanità che fortemente la intridono; le parole dette e cantate da Turiddu e da Lola, l’eterna sinfonia poetica che sottende l’umanità anche quando i tempi sono quelli attuali.
E’ in uno storico palazzo che potremo ammirare questi lavori delicati e potenti che si protendono a noi con i loro filamenti sentimentali che offrono aiuto a ritessere quanto della nostra vita si è andato sfilacciando, ricompongono una “salute” che è primamente morale, dell’anima, che poi passa al corpo donando un benessere che a lungo ristorerà.
Siamo certi del successo di questa attesa esposizione e dell’amore che i nisseni hanno per la loro Artista concittadina.
La bellezza del sole farà il resto della magia, quella che non compete a Silvana, ma agli amministratori comunali che vogliono valorizzare i cittadini e la città in una modalità coincidente.
Firenze 10 Febbraio 2011 Emanuela Catalano.

Tratto dal sito di Emanuela Catalano

Scritta il 07/03/2011 alle ore 23:31

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.